Video sulla scelta Antiproibizionista a cura della Rete Nazionale Antiproibizionista.

Sabato 22 Settembre al C.S.O.A. T.D.N., dopo i seminari BLS verrà proiettato un video sulla scelta Antiproibizionista a cura della Rete Nazionale Antiproibizionista.

Da oltre mezzo secolo le politiche proibizioniste hanno dimostrato al mondo intero il loro fallimento. Basate su un mero approccio ideologico, non pragmatico e per nulla aderente alla realtà dei tanti consumatori, hanno determinato effetti devastanti che ricadono sull’intera collettività in termini sanitari, economici e repressivi.

Gli unici obiettivi che si sono concretizzati in questi anni sono a favore delle organizzazioni criminali e mafiose che hanno visto le loro economie crescere a dismisura grazie al mercato nero di sostanze illegali e delle multinazionali di psicofarmaci, sostanze con effetti altrettanto dannosi ma rese legali, per pura scelta politica.

Con la psichiatrizzazione dei consumatori, il business delle società farmaceutiche è aumentato in tutto il mondo, con un incremento esponenziale del consumo di psicofarmaci. Altro effetto devastante delle politiche proibizioniste è la carcerazione di massa e l’imponente repressione che coinvolge l’intera società e lede le nostre libertà personali e individuali, facendo spendere inutilmente un mare di quattrini.
Questo video, a cura della Rete Nazionale Antiproibizionista, spiega le ragioni della nostra lotta.

Partendo dai dati dell’evidente fallimento del proibizionismo, indica una possibile strada da percorrere, pragmatica e concreta, basata sulla realtà delle persone che usano sostanze, e sul successo di positive esperienze in diversi paesi del mondo che hanno deciso di adottare politiche non repressive fondate sulla riduzione del danno e dei rischi.

Un diverso approccio alla questione droga richiede una modifica delle attuali leggi proibizioniste, un cambiamento necessario e produttivo per l’intera società.

0