Come devo comportarmi quando sono trovato in possesso di droghe leggere?

Gli Ufficiali e gli Agenti di polizia giudiziaria possono procedere a controlli, perquisizioni e ispezioni personali, se valutano ci sia fondata possibilità di trovare sostanze stupefacenti su persone o luoghi.

In questo caso gli agenti non hanno l’obbligo di una preventiva autorizzazione del Magistrato, ma possono procedere in via autonoma.

Qualora ritrovino le sostanze, devono redigere un verbale di sequestro e chiederne la convalida al Pubblico Ministero entro 48 ore. In questi casi è sempre necessario dichiarare che la sostanza rinvenuta è per il proprio uso personale e che si è consumatori di sostanze stupefacenti.

Qualora la quantità detenuta sia elevata si può sostenere che la stessa costituisce una ragionevole scorta per il proprio consumo.

Come detto in precedenza, il quantitativo trovato va raffrontato con il reddito del consumatore: in poche parole bisogna dimostrare di avere denaro a sufficienza per procedere all’acquisto del quantitativo detenuto oltre che alle proprie ordinarie esigenze di vita.

Nel caso in cui si proceda a perquisizione o ispezione personale si ha diritto a che tali atti siano compiuti alla necessaria presenza di un avvocato difensore o di una persona di propria fiducia prontamente reperibili.

Non sempre gli Agenti attendono l’arrivo dell’avvocato; in questi casi è bene seguire tutte le operazioni di perquisizione e fare attenzione alla redazione del verbale di perquisizione e eventualmente di sequestro.

Prima di firmarlo, il verbale va letto per verificare che le operazioni si siano svolte nelle modalità riportate; qualora così non fosse, è consigliabile non firmarlo.

Gli Agenti e gli Ufficiali di Polizia Giudiziaria sono in ogni caso tenuti ad effettuare tali operazioni nel rispetto della dignità della persona, non possono utilizzare metodi o tecniche atte a minare la capacità di autodeterminazione delle persone, sono tenuti a rispettare il diritto alla riservatezza delle persone.

Solo le Agenti donne possono procedere a perquisizioni personali sulle donne.

Abbiamo indicato in precedenza che vengono ritenuti indici dello spaccio questi elementi: frazionamento della sostanza, presenza di bilancini o strumenti di pesatura e di precisione, presenza di arnesi da taglio, presenza di pellicola o involucri o bustine per il confezionamento.

Ad oggi l’offerta gratuita è considerato un illecito penale per cui passarsi uno spinello viene considerato reato, acquistarne dieci o più spinelli per il proprio uso personale è un illecito amministrativo.

In ogni caso, in queste situazioni, è sempre opportuno consultare un legale.

0